'A furtuna rò viento
di F.Barzetti

S
imme frase spinte rrò viento,
anime libere, senza tiempo.
Aria ccà porta luntane
mane o viento.
Core parla ppè Me
senza voce, senza preja
chi te vo' bene te vene a cercà ".
                                       T.67


MASANIELLO
 (L.Iodice-Tharumbo)
CANZONE PER UN CARO AMICO DI PORTICO DI CASERTA, MORTO PER DIFENDERE UNA RAGAZZA, CHE NON CONOSCEVA IN UNA DISCOTECA DI PESCOPAGANO. IN QUESTO TESTO DESCRIVO IL SUO CARATTERE E IL SUO MODO DI AMARE LA TERRA  E VEDERLA UN GIORNO LIBERA DAL MALE.

      Tarantella di Castagnette   
       ( L. Iodice - Tharumbò )
Testo scritto scritto per una ballerina di musica popolare Patrizia Monteforte, di cui  osservando i movimenti e danza nel ballare nacque questo testo. Vincitore del PREMIOMIAMARTINI2019 ETNO SONG che ci porto' alla vittoria.



Ciò che fa la differenza non si vede.Si sente

 

DEDICATA "OFFRO IO"



Buon caffè à chi 'assapurate 'o sapore.
Buon caffè a chi se 'mbare o culore.
Buon caffè sì to piglie à surse amare.
Buon caffè si t'piace 'a surse rroce.
Ma soprattutto buon caffè 
a
chi ssape à qualità, 
nu' cagnene i carte 
ppe se ffà pubblicità!!..
                             Tharumbo'

Pizzica Del THARUMBO'            
      ( L. IODICE - THARUMBò )

QUESTO TESTO NASCE A " PORTO SELVAGGIO " (PUGLIA) DOVE MI FERMO AD ASCOLTARE UN GRUPPO DI MUSICISTI. DA UN SEMPLICE  IMPROVVISATA NASCE UN PEZZO CHE VINCE CASTLEFONDIMUSICFESTIVAL PREMIATI DAL M° ENZO CAMPAGNOLI.


SUDSUDSUD

  L.Iodice - Tharumbò

A' CASA MIA , E A CASA TOJA
A' CASA MIA , E A CASA TOJA
SUD MIO.
PE' NA FELLA PANE, O PREZZO E O MARE
PE STA FELLA PANE, ME MANCA O MARE
JIESCE SOLE.


                  BRIGANTE SE MORE        "  Brigante se more è una canzone popolare che canta i Briganti , uomini che combattevano contro l’invasione del Nord nel processo di unificazione del regno italiano. In questa canzone sono i briganti a  raccontare le violenze fatte dai Piemontesi" 

(DEDICATA)
Strunzo ccà nocca

Strunzo
Se sente l'addore e l'omme
pure e te nu povero illuso.
Nù to scurdà mai, chi tene gli attributi
e a parola ....cà nu sai ndò stà abità.

Strunzo
Sta poesia pe te, ca te siente nu Rè
ta scrivo pure cà accussi ta lieggie,
nu' te scuorde mai e me,
cà rispetto a te so papa pure Rè

Strunzo
O juorne ca te fai capace
si sempe nu dio strunze,tu e ave' che fa'
sule cu chi sta sotto a te,
e mai cu gente comme a me.

Strunzo me scurdavo na cosa....tu si nu strunzo ca' nocca.


" mai tanta verità fu scritta in una poesia
  da Tharumbo'
da Portico di Caserta
                                  

Franco Barzetti

NOTTE BIANCA CASERTA 2018
SOUNDCHECK IN DIRETTA LIVE ALLE ORE 01:00 MERAVIGLIOSA FESTA . 


THA

RU

MBO'

           Senza parole
                             di F.Barzetti
Il giorno disse al cielo, chiudi gli occhi
voglio farti un regalo.
Lì chiuse con un pensiero amoroso.
E notò subito una carezza che gli prendeva l'anima e la toccava intorno senza farle sentire il desiderio di un forte abbraccio .
Cosa hai visto!.
••Tanta luce sparsa entrava in un buio totale,
con un sollievo che riempiva il pensiero come una carezza. Eri ovunque in uno spazio
infinito, dietro alle stelle, dentro di me, catturando ogni mio piccolo dettaglio.
•••Fu' cosi, come un pegno d'amore, il giorno promise al cielo la notte in un susseguirsi di rincorrersi.
•••Cosi il giorno nasce per aspettare la notte,
la notte aspetta il giorno, per incontrare il cielo,
per poterlo sentire sempre fino alla fine

  
                                                                             di F.Barzetti
 ʼO bene nu tene misura, nu càmpe e centimetri.
ʼO bene quanne chiuro l'uocchie e stai già vulà.
ʼO bene nù tene forme na faccia, na medaglia.
Vive cchella ca' prove, ò fà capì bbuone à notte.
E quanne Te firma a capì stù penziero ,
ò tiempe surride fà sempe sciuscià.
Vère, sente, senza tùcca e spisse fa pure sbaglià.
Ò bene nnù dono ro cielo, nù regalo senza medaglia.

Ciò che fa la differenza
non si vede. 
Si sente.
Se un giorno avrai voglia di parlare scrivimi:
non prometto di farti ridere ma leggero' insieme a te…
Se un giorno non avrai voglia di parlare con nessuno,
chiamami: staremo in silenzio.
Ma se un giorno mi chiamerai e non scriverò,
cercami correndo da me:
perché avrò bisogno di te.

      VA BENE,

Se qualcuno
non ha tempo per Te
Tu
non aspettare mai
che lo trovi.

Sogni e notti
non respirono
mai
la stessa aria
la stessa emozione !!..
             

VA BENE,

Se mi capite
bene.
Se non mi capite
vi capisco.


La magia è 

di chi la sente. 

No di chi la vede.

COSì.

'O bene mio e comme 'nnonda mare,
ca' se fà peccerelle,
quanne arriva a Tte. Guarda st'arena,
tutta chest'acqua
gruosse comme ò bene mio .Bella stu mare,   ma mbuse cu qualità, infondo se nasce pe' cagnà. 
Gruosse stù cielo,
senza nuje a vita va annanze, ma nu tene chiu' stu surriso.          Stu bene cresce,
comme 'nonda mare
ca' s'inchina a Te
'e Te vene a' ......

Imagine     

Franco Barzetti

Ci stanno tempi
che danno fastidio
e azioni
che fanne pensare.
Sì nu sento qualità
chi se ferma a parlà.
Nù 'mborte
rò Ttaliano rò Ddialetto.
simme genta direttà
gente
che sape' campà,
pure mieza à via.
Tempi belli à ro state
pecché nu' turnate,
stu munne se girate,
gente strane sa pigliate.               

  (2015)Carri a Portico di CE

Tuo figlio Tharumbo'

Ogni volta che penso Te,
all'istante sò nnù Rè.
Facce tutte senza pensare,
il tempo se ferma ad aspettare.
Alzo le mani, cerco il tuo viso,
sono un'aquila in volo in cerca di Paradiso.
Volerei lontano, verrei lì da Te,
occhi blù Te vulesse vère !.
Tuo figlio Tharumbò

'A notte je chi sàpe sentì senza ffà rummore,
'a notte je chi fa rummore senza ‘se fa sentì                                        F.Barzetti


 

La Vita

Non è chi ti sta vicino a conoscerti meglio,
ma chi sa leggerti l'anima.
         F. Barzetti

La vera meraviglia è incontrare la persona che scopra in te quello che non sapevi di avere.

Nessuno è come te e questo è il tuo potere... sei una persona speciale.

Ci bagna ciò che entra senza chiedere, tutto il resto e acqua  che non bagna.

Guardando dentro a un'emozione che scrive la mappa il cuore.
Tanti non sono abituati a sentire tanto amore, spesso lo confondono con onore.  

Amo i silenzi perchè non hanno voce. Amo i silenzi perchè dicono chi sei. Amo i silenzi perchè sei te. Amo i silenzi perchè capisco me.


Si me vuo' bene io sò accussi, si crìre e me cagnà io so cagnate già.


by Tharumbò

                                                                                              Napul'è                                                     di Franco Barzetti

Napul'è ‘nu paese curioso:
è ‘na strada antica, sempe aperta.
Ce nasce gente ca’ senza cuncierto
scenne p’ ‘e stratee sape recità.

Napule mia,’e nà poesia,
nà frase scarapucchiate una dint' ‘a nata.
Mille paure, cinema apierto
pe tutti sti signure.

Napule è nà bona butteglia vino
nu' surse pe fùnne ò destino.
Sta città nasce goppe doje parole
l'arte chi 'o sàpe cuntà e chi sàpe campà

Terra mia 

         Nù Surse 
                                              di F.Barzetti

Addore e cafè
[Tharumbò]

Me vulesse piglia, nu cafè 
pè verè a vocca tojie.
Nu' voglio lluce ò mejo locale,
sti cose Cca' fanno 'llate.

Cca' hanna fa vvère,
ma tutte llà jamme ffernì.
                      Dinta sta vita serve                                           pure cheste ... l'esperienza.

'A sti tazulele cafè,
                'abbaste nu' cerogeno..anz Nno',                          na cannelina ri torte
         na' fiammella picerella delicata.               

             Po' tutte attuorno.. nu silenzio,                                  io e te.
Sta luce 

chianu chianu se cunsume

E chillu filo ffummo
              tene nà missione, adda' stutà                                              chella fiammella,                                                                        ccà speranza te vasà.

 Artista per caso

Franco Barzetti

I rose nascene

sia pe' pognere
ca' pe fa sugnà.
A st'uocchie nire
pa fa rirere.

Si sarria na rosa,
so senza fiocca,
nù sciore che arriva
all'uocchie tuoie
senza biglietto,
unica frase,
io.

                              E dinte                            ò mumento
 dicesse :
Tu me fai annamurà,
senza voce me fai vulà.

St'uocchie so belle
comme mare e notte,
che meraviglia ssì.
Si me girasse
me bunisse 
 sarria cuntento.

Chiu' te tremendo
chiù l'uocchie mie
                       cercano a Te,                             comme a regina cerca o Rre'
Dinta stu vere'
m'allegrea
e ogni rosa cà veco
penzo 'a chissà che.

Si surrise , 
penziero senza nù fine,
ogni vota cà rire
penso all'uocchie tuoie,
tutte i juorne vurria vere,
  pecche accussi so

cchiù nù Rrè .

Bottarte 

Il cielo è pieno di Stelle,

 hanno una luce,
una scia, un posto.

A vederlo spesso
ho dato un nome a
una Stella,
lo chiamata Pensiero.

Tutte le sere
la guardo,
come il mare lo fà con la riva,
senza mai
farla sentire sola.

Spesso scompare
nel buio del cielo,
il mio sguardo
si perde nell'affinitá
dello spazio.

          Allora penso che sono Io,              che sposto le stelle per darci sempre uno spazio
più bello che c'è!!.
FRANCESCO

Tharumbò

Hai voglia

di stringermi
sempre più,
fallo sempre
più forte,
fino a farmi
cadere giù.

Non è amore,
se non nasce
da una lacrima,
da un viso
senza un volto,
chi mi parla
di Te,
spinge fino a Me.

Una melodia
suona,
dentro la canzone,
che parla di Te,
della tua vita,
appresso a Me.
E resto ore
a pensare
mentre il sole
brillava
il nostro amore
di notte volava.

                         THARUMBò

THARUMBO'BOTTARTE

Te penzo sempe accussì forte
che spìsse 
nnù voglie nianche sciatà.
Vurria capì stu penziero,
pecchè nasce à notte 
senza sentì rummore.
Te vulesse fforte abbraccià,
dinte a st'abbraccio forte,
nù vase azzeccuse.
Nù T'girà, nu' parlà che bello mumento
nasce stù surrise sule a pensà.
Mmò nnù Te gira'.
Fai finta sule e ausilià
stu penziero e pure o tujo
e bello accussì ossai po fà pure murì.
                                    
https://www.facebook.com/francesco.iodice.507/videos/2903047139774365/?t=5

" Certe poesie
   si sentono dentro .
  Sono quelle che bussano
   al cuore senza voce"
                           Tharumbò

Franco Barzetti

Tharumbò

Non combattere l'ignoranza gratuita nascono vincenti/e  sin da piccoli... Resta solouna manovra farli vincere. 


Bottari

Portico di Caserta 

I VERI ARTISTI SONO COME LE CARTE, ANCHE SE VENGONO MISCHIATE  RIMANGONO CON LE STESSE LORO FIGURE.     
                                                                      THARUMBO'



       THARUMBO'

Il suo profumo era poesia.
I suoi abbracci oceani liberi.
La sua voce note indelebili.
Era il tutto di tutto.