MASANIELLO
 (L.Iodice-Tharumbo)
CANZONE PER UN CARO AMICO DI PORTICO DI CASERTA, MORTO PER DIFENDERE UNA RAGAZZA, CHE NON CONOSCEVA IN UNA DISCOTECA DI PESCOPAGANO. IN QUESTO TESTO DESCRIVO IL SUO CARATTERE E IL SUO MODO DI AMARE LA TERRA  E VEDERLA UN GIORNO LIBERA DAL MALE.

A poesia che rrè 

'A poesia 'e ffemmena,
ppà ffemmena 
l'omme ffà pure 'o fesso.
'A poesia 
nà carezza nnu' date,
nù vàse  'ndurzate 'nganne.
'A poesia 
 nnù ricorde guaglione 
ccà nu' se scorde mai.
'A poesia tène tanti faccie' 
e paricchie parole,
nà ffronne cca' care.
'A poesia 
e nà guardata dinta machina,
'A poesia si Tu .'A poesia so l'uocchie tuoie 
ccà leggene sti' parole.

   'A vita

'A VITA
NA STRADA LONGA,
TROPPA LONGA ASSAI CORTA. 

NDà STA VITA
STA CHI GIAMBECHEA CHI 'SALLEGREA.
E CHI SE CRERE ESSERE
O' MEGLIO 

CARE OGNI MUMENTO.

'A VITA E ACCUSì STà :
  "CHI NASCE STRADA
   E CHI NA VIA" 
          

Tarantella di    Castagnette   
        
  ( L. Iodice - Tharumbò )

 
 

DEDICATA "OFFRO IO"



Buon caffè
à chi 'assapurate 'o sapore.
Buon caffè
a chi se 'mbare o culore.
Buon caffè
ah sì to piglie 'a surse amare.
Buon caffè
si t'piace 'a surse rroce.
Ma soprattutto
buon caffè
a chi ssape à qualità
e
nu' cagnene i carte
ppe se ffà pubblicità!!..
                         Tharumbo'

Pizzica Del THARUMBO'                      
      ( L. IODICE - THARUMBò )

QUESTO TESTO NASCE A " PORTO SELVAGGIO " (PUGLIA) IN VACANZE DOVE MI FERMO AD ASCOLTARE UN GRUPPO DI MUSICISTI DEL LUOGO CHE INVITANO A CHIUNQUE A CANTARE. VOGLIO CANTARE IO UNA CANZONE CON VOI PERO' REGISTRATE IL PEZZO PERCHE'  INVENTO TUTTO AL MOMENTO IN DO. DA UN SEMPLICE A UN IMPROVVISATA NASCE UN PEZZO CHE VINCE CASTLEFONDIMUSICFESTIVAL (FONDI).PREMIATI DAL M°ENZO CAMPAGNOLI E CINZIA CELLA PADRON DEL FESTIVAL 2019.


Franco Barzetti Tharumbò 

'A NOTTE JE CHI SAPE SENTì
SENZA FA RUMMORE.
A NOTTE JE CHI FA RUMMORE
SENZA SE FFA SENTI'.
'A NOTTE E A NOSTRA
'A MIA A TOJA
DINTE A TUTTI  I RUMMORE.
                                      F. BARZETTI


                    Bottarte Tharumbò 
                                           ( L. IODICE - THARUMBò )

                                         SUD SUD SUD
A' CASA MIA , E A CASA TOJA
A' CASA MIA , E A CASA TOJA 
SUD MIO.
PE' NA FELLA PANE, O PREZZO E O MARE
PE STA FELLA PANE, ME MANCA O MARE
JIESCE SOLE.

                  BRIGANTE SE MORE                  
S.BARBARA (CE)
Brigante se more è una canzone popolare che canta i Briganti , uomini che combattevano contro l’invasione del Nord nel processo di unificazione del regno italiano. In questa canzone sono i briganti a  raccontare le violenze fatte dai Piemontesi" 


" MAI NA STELLA E TANTA GROSSA
   'PACCUMIGLIA ' STà LLUCE "
                                    Tharumbo'

          (DEDICATA) Strunzo ccà nocca

STRUNZO 

OSSAI  'SSENTE ADDORE DI CHI 'E OMME, 

PURE  'E NNù POVERO ILLUSO.

NU' TE SCURDà  NA COSA,  CCA'  SO' MEGLIO  TTE

 PE' GLI ATTRIBUTI E 'A PAROLA CCA' NU' TIENE.

STRUNZO

STA POESIA PPE' TTE , CCA TE SIENTE NU RRE

ACCUSSì TA' LIEGGE  ASTIPATA CCà, 

NU' TE SCUORDà MAI E ME

SI INCIAMPE  A UNO COMME A ME .

STRUNZO

O JUORNE CCA' TE FAI CAPACE, 

SI' SEMPE  NNù DIO STRUNZE

SAI PECCHè ?
DINTA STA VITA E 'AVUTE A CCA' FFA',

 SULE CCU' CHI STà SOTTo a TE

MAI CHI CHIU GRUOSSE E TE.

STRUNZO

 DIMENTICAVO !.. TU Sì CA' NOCCA.

" mai tanta verità fu scritta in una poesia"
                                  

Franco Barzetti

Stella
    


La voce
é un sound un anima piena di leggerezza,
che tocca questo cielo senza toccare.
Prende una stella,
la più bella con semplicità
e un sorriso.
La colora di bellezza.
...di mio di suo
un gioco di parole,
in questa notte
di luce, che muore cosi'.                       T

NOTTE BIANCA CASERTA 2018
SOUNDCHECK IN DIRETTA LIVE ALLE ORE 01:00 MERAVIGLIOSA FESTA TARGATA " MENDITTO"


Si bella accussì

     Ricorda
Il giorno disse al cielo, chiudi gli occhi,
voglio farti un regalo.
Lì chiuse ed aveva con un pensiero amoroso.
E notò subito una carezza che gli prendeva l'anima
e
la toccava intorno senza farle sentire
il desiderio di un forte abbraccio .
Cosa hai visto!.
••Tanta luce, sparsa entrava in un buio totale,
con un sollievo che riempiva il pensiero come una carezza.
Eri ovunque in uno spazio infinito, dietro alle stelle, dentro di me, catturando ogni mio piccolo dettaglio.
•••Fu' cosi, come un pegno d'amore,
il giorno promise al cielo la notte in un susseguirsi di rincorrersi.
•••Cosi il giorno nasce per aspettare la notte,
la notte aspetta il giorno,per incontrare il cielo,
per poterlo sentire sempre fino alla fine.
    Tharumbò

Semplicemente Tharumbò 

Aggià sèmpe penzàto
che 'o Munnè fossè a culorè.
Cù tièmpo aggià cagnàte 
penzierò,
stu munnè je chi sapè vivere.

"Certi occhi non hanno bisogno di emozione                                                            .

Franco Barzetti 

   Figliola
 (L.Iodice-Tharumbò)
Figliola
Quanne te penzo cù l'uocchie nire
pure 'o sangue 'maddevente niro
io song Io
Tharumbo' nomme mio.
Diritti riservati SIAE

Accussi
Quanne l'uocchie miei
guardene i Tuoi,
accumincia sta poesia,
comme stelle
che fanno luce à mmare.

Io solitario guardo tremende
ma me manca
o curaggio pure t'parla'.

Si nu fosse gruosse 
comme o mare,
Oh bene mio
allora vurría essere
na cometa,
Ccà n'ziem a Tè ,
pigliannete pi mmane,
... dinte 'e notte,
me menasse a mare
cu' ch'ella smania forte
sule p'te pute' abbraccia!!..

È pò comme n'angelo
t'accupagnasse n'cielo
po' meglio posto Cca c'sta',
sule p'te fa capì che o bene Mio
e gruoss accussi.

                      

L'APE E IL MARE

'O bene mio e comma n'onda,
ca' se fà peccerelle, quanne arriva a Tte.
Guarda stà 'rena, tutta chest'acqua
nasce pè dicere, stù bene pe Te.
Bella stà Terra, gruosse stù cielo,
senza nuje a vita, nù tene bellezza.
Stu bene cresce, comme n'onde mare
ca' s'inchina a Te e Tvene a' vasà.
Mieza a stu mare simme ape ...fiore che sanno stà,
dinte a stu mare si poesia che voglio canta'.
                                                                    

Nù può fermà nu 'llampe
si tiene 'o tuono 'a ddinte.
Accussì pure l'Ammore
stà
chi nasce Nnù penziero
e chi addeventa Nnà poesia.

Franco Barzetti

Chi è Tharumbò ! .
Tharumbò è una poesia nel silenzio, uno sguardo tra le stelle,un onda senza mare. 
Tharumbò è una lacrima in destinazione Paradiso, una fiamma in un fuoco, un vissuto con tante vie,
un tathoo che rimane indelebile, una via
 senza una strada.
Tharumbò è  Semplicemente Tharumbò 


Arcobaleno

Igiorno regala a tutti dei colori, attimi, le sfumature, fanne sempre un capolavoro di tutti questi momenti di vita
perché non torneranno mai più "                                

Ogni volta

Ogni volta
che penso Te,
all'istante
sò Nnù RE.
Faccio di tutto
senza pensare,
il tempo si ferma
ad aspettare.
Alzo le mani,
cerco il tuo viso,
un'aquila in volo
 và in Paradiso.
Volerei lontano,
verrei lì da Te,
occhi neri
Te voglio vère!!..


Tha
rum
bo'

Un bacio è come un inizio di poesia,
arriva dietro parole e va dritto al cuore.
Spesso lì immagino come le onde del mare,
prendono all'improvviso, aprendo un Paradiso.
Il bacio è una promessa tra due anime
per dirsi ancora: "ci sarò anche domani!"



                                               
"Vurria stà vocca  pa' vasà,
  penzo nu' vase accussi'
  che pò dà.

  Vase volute senza parlà
  chì musse 'nbuse cimma vasà.
 Troppo fucuse, vere...azzeccuse
  pe' ce scurdà.
  Senza penzà senza sciatà,
  nuje nù juorne forse ce limmà dà.

Franco Barzetti